Come (non) diventare una modella

Come (non) diventare una modella: Guida pratica for Dummies

Le dinamiche che spingono una ragazza a diventare una modella mi hanno sempre incuriosito.

Cosa scatta nella loro testa?

Perché di punto in bianco ti contattano dicendo che faranno una trasferta nella tua città, elencandoti il loro tariffario come se vendessero arance al mercato?

Sono ben consapevole di camminare su un percorso scivoloso ma per amore della scienza e fiducia nel progresso non posso non esimermi da questo ingrato compito.

diventare una modella

Wannabe Models, Suicide Girls, ricchi premi e cotillon

Al di la delle modelle di agenzia, con regolari contratti, veri lavori e giornate di lavoro stressanti, la maggior parte delle ragazze che si definiscono modelle (modelle freelance – parole che nel web 3.0 – fa figo)  non sono altro che sciacqualattughe ragazzine comuni, spesso anche bruttine, che svendono il loro corpo e la loro immagine dandola in pasto alla loro controparte maschile: i fotoamatori.

APPROFONDIMENTO: Come fare foto orribili

So che posso sembrarvi ridondante nelle mie argomentazioni, sopratutto a chi segue il mio blog, ma visto che siete in pochi a seguirlo e quei pochi lo fanno in maniera occasionale, posso permettermelo.

Ritornando al discorso delle modelle, ho avuto modo di evidenziare delle caratteristiche ben distinte che accomunano tutte le ragazze che decidono di fare questo come professione.

Come se ci fosse una sorta di regolamento non scritto che impone a tutte di comportarsi nello stesso modo.

Per questo motivo, tra calendari in edizione limitata venduti con pagamento postepay, e set fotografici in intimo di quart’ordine, ho preparato un elenco in cinque punti (l’unico e certificato) indispensabile per potersi definire una modella freelance.

Come (non) diventare una modella: 5 punti fondamentali

1. DIRE DI AMARE LA FOTOGRAFIA MA SCATTARE CON CHIUNQUE ESCA I SOLDI

Questa è senza dubbio la caratteristica fondamentale di ogni modella “tipo”.

Tutte dicono di amare la fotografia! Ma alla fine scattano soltanto con fotoamatori paganti che finisco per fotografarle sempre nella stessa maniera: In intimo su un divano!

2. INTIMO DI INFIMA QUALITA’

Comprare completini intimi nei sexy shop online vi garantirà una corsia preferenziale per entrare nel mondo della moda e sopratutto per essere contattate da tantissimi fotoamatori.

L’importante è che pubblichiate subito una foto con cellulare – in bagno- mentre indossate i vostri ultimi acquisti.

3. TATUATEVI

Un tatuaggio è fondamentale per poter lavorare seriamente come modella e per giustificare il vostro prezzo.

Investite in un tatuaggio, preferibilmente di stampo nerd, è come una calamita per i fotoamatori.

4. FARE SOCIAL MEDIA MARKETING

Ricordate di pubblicare costantemente i vostri selfie a letto con addosso solo l’intimo, cercando di evidenziare bene i vostri tatuaggi.

Vanno bene anche i selfie in bagno.

Serve ai fotoamatori per capire effettivamente quali sono le vostre proporzioni e per poter scegliere la giusta modella alla quale immortalare l’anima. 

5. FREGATEVENE DELLA CURA DEL VOSTRO CORPO

Non fate palestra, mangiate cibo spazzatura, ubriacatevi la sera prima di ogni set e mostrate orgogliose i vostri rotolini di ciccia.

Avere la pelle butterata e le mani impresentabili è preferibile.

E’ questo che fanno le modelle professioniste.

Siamo quasi alla fine.

Come vedete non è difficile entrare nel mondo della moda a testa alta.

Basta seguire attentamente questi 5 punti per poter finalmente aprire una pagina facebook con un nome d’arte, poter proporre trasferte pagate sui gruppi di fotografia e poter scambiare battute a tema pornolesbo con le altre modelle freelance.

Dopo un paio di set, le più audaci, lasciano anche i feedback sui fotografi con cui hanno “lavorato”.

Non dimenticate mai di parlar male delle modelle di agenzia! 
Loro sono vincolate, non possono esprimersi, voi invece siete libere e potete fare quello che volete!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *