Fotografi Comunisti – Manifesto della fotografia comunista

Manifesto dei fotografi comunisti Uno spettro si aggira per l’Europa: lo spettro del comunismo. Tutte le potenze della vecchia Europa si sono coalizzate in una sacra caccia alle streghe contro questo spettro: il papa e lo zar, Metternich e Guizot, radicali francesi e poliziotti tedeschi.Dov’è il partito di opposizione che non sia stato bollato di

Il mostro invisibile: Fotografare è rendere visibile l’invisibile

Io fotografo i mostri. Fotografare è rendere visibile l’invisibile, conta solo questo. Il mezzo con cui si fa non conta, conta solo il risultato. L’invisibile non è visibile, appunto, ma è percepibile e questa percezione non è standard. Varia da soggetto a soggetto. Ecco perché c’è tanta bellezza nella fotografia ed ecco perché c’è anche

Italians in Copenhagen

Italians in Copenhagen Italians in Copenhagen è il mio nuovo progetto fotografico, presentato come zine. Racconta il modo italiano di essere "anarchici" sopratutto in una città patria del design minimale come Copenhagen. Noi italiani, quando andiamo all’estero, ci facciamo riconoscere sempre. Parliamo con un tono di voce alto (in realtà sono gli stranieri che parlano